Ag.Campbell a RetePalermo: “L’Arsenal ha rifiutato offerte, sul Palermo dico…”

Joel Campbell dell’Arsenal è il nuovo obiettivo di mercato del Palermo, con il patron Maurizio Zamparini che è andato in prima persona a Londra per trattare con Arsène Wenger e i Gunners. I primi approcci non sono andati bene, non c’è disponibilità al prestito ma si può parlare solo di operazione a titolo definitivo: c’è stato quindi il rilancio dei rosanero in giornata, però ci sarebbe ancora distanza tra le parti. E il giocatore?

Contattato in esclusiva da RetePalermo.it, il procuratore Joaquim Batica ha parlato della situazione di Campbell: “Chi vuole Joel deve ovviamente parlare con l’Arsenal e per il momento non c’è molto altro da dire in merito alla questione. So che l’Arsenal finora ha rifiutato alcune offerte e proposte arrivate da alcuni club, ma non so – ha proseguito l’agente – com’è la situazione in particolare riguardo il Palermo…”. Batica non si trova a Londra, le trattative vanno avanti tra le due società: “Io sono impegnato in una serie di viaggi intercontinentali in queste ore”, rivela il procuratore dell’attaccante intercettato tra un volo e l’altro.

“Soltanto l’Arsenal può dire se Joel potrà giocare in Italia oppure no. Campbell ha un contratto con loro e non dirà mai ‘Voglio giocare qui o voglio giocare lì’. Dal momento che hai un contratto – sottolinea Batica ai microfoni di RetePalermo.itdevi rispettarlo. A meno che il club non abbia già deciso di venderti, non puoi decidere dove andare”. E la cessione del costaricano non sembra imminente, stando alle dichiarazioni di Batica: “Per quello che so io non c’è nessuna decisione presa in quella direzione”, conclude l’agente.

About Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, conduce la trasmissione tv “Palla al centro” in onda tutti i lunedì in prima serata su CTS 90. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.