zampa-cangemi-dic2

Mentre i tifosi piangono, Zamparini ride: e se avesse ragione lui? Proviamo a riabilitarlo

corini-profiloLa bellissima, e importantissima, vittoria di Genova non può e non deve occultare tutta la modestia e la pochezza del campionato rosanero, né illudere che la salvezza è dietro l’angolo. Il successo di Marassi è solo una boccata d’ossigeno per un paziente gravemente malato che ancora ha bisogno di moltissime cure. Inoltre è importante, perché dice che il Palermo non è ancora definitivamente morto come sembrava dopo la sconfitta col Chievo. È’ ovvio che la vittoria col Genoa dovrà avere un seguito con il Pescara, altrimenti sarà un successo sprecato. Vincere sarà fondamentale (come ammette lo stesso Corini) perché è uno scontro direttissimo da conquistare. Anche tenendo conto che la penultima di campionato sarà proprio in Abruzzo, e sarebbe importante arrivarci con uno scontro diretto di vantaggio.

pescara benaliGiovedì sera col Pescara si capirà se Genova è stata solo un fuoco di paglia oppure se la fiammella di speranza potrà riprendere vita. Non c’è dubbio, però, che lunedì mattina ci siamo svegliati calcisticamente meno depressi. La ritrovata euforia (si fa per dire) ha addolcito tutte le amarezze della settimana precedente: dalla sconfitta col Chievo fino al blocco Unicredit. Molti, la scorsa settimana, avranno pianto o sfogato la loro amarezza su moglie, figli o colleghi di lavoro. Tutto questo per amore di una squadra avviata lentamente verso la fine, umiliata ed offesa. In questo clima di enorme depressione, per fortuna, è intervenuto il presidente a ridare fiducia. Ascoltando la sua intervista al CdS il tifoso rosanero si è ripreso. La sua serenità e la sua risata alla domanda su Nestorovski (“…se manca anche lui siamo nella me…” – grande risata) hanno rianimato i moribondi tifosi rosanero. O no? Così ci siamo chiesti: e se avesse ragione lui? Se il problema sono invece i palermitani?

Secondo qualcuno, l’attuale situazione non è da attribuirsi al presidente: “Zamparini è stanco perché l’intera città gli rema contro”. E’ vero, oppure il nostro concittadino ha perso una grande occasione per tacere e non dire corbellerie? Proviamo allora a riabilitare il presidente e analizziamo nel dettaglio tutto ciò che gli viene contestato:

ORGANICO
nestorovski-palermoIn estate il presidente ha dichiarato che la squadra non è più debole dell’anno scorso, poiché si è liberata solo di giocatori vecchi ed a fine carriera come Sorrentino, Maresca e Gilardino, per far posto a futuri talenti come Posavec, Balogh, Sallai ed Embalo. Che il futuro Vazquez si chiama Sallai, e che il parco attaccanti rosanero non aveva bisogno di puntelli avendone già ben sette: Nestorovski, Balogh, Embalo, Trajkovski, Quaison, Sallai e Bentivegna. La bontà dell’organico è stata ribadita in occasione della presentazione di De Zerbi, che il presidente assicurava essere l’allenatore giusto per condurre i rosanero al decimo posto in classifica. Obiettivo quasi raggiunto, quindi può essere che ha ragione lui? Mah!

ALLENATORI
dezerbi-acquaCon Ballardini non c’è mai stato feeling, troppo ribelle. Con De Zerbi, invece, fu amore a prima vista. Giovane, obbediente, rispettoso. Che ne poteva sapere il presidente che all’improvviso diventasse presuntuoso e disobbediente? Dopo decine di bellissime partite avvincenti e combattute, perse solo per banali disattenzioni, e dopo avergli rinnovato la fiducia anche in caso di retrocessione… cosa ti combina De Zerbi? Con lo Spezia in Coppa Italia mette in campo una formazione di testa sua. Allora te la sei cercata. Non ha forse ragione il presidente? Mah!

COLLABORATORI
rino-foschIn estate il poi dimissionario Foschi aveva proposto, e quasi preso, giocatori come Cigarini, Borriello e Pinilla. Ma che razza di acquisti voleva fare? Ancora anziani a fine carriera? Grazie Rino, sarà per un’altra volta. Meglio affidarsi agli amici sinceri e leali, come Curkovic, che nel giro di poche ore ingaggiava subito il talentuoso Rajkovic, integro e sano come un pesce. E’ proprio vero che nel momento del bisogno si vedono gli amici, ed in questi anni Curkovic lo è stato, garantendo al Palermo le prestazioni strabilianti di Djurdjevic, Balogh, Trajkovski, Jajalo, Rajkovic e Posavec. Perché allora non fidarsi di altri amici? Benvenuto Simic, giocatore di grande esperienza che dall’alto della sua competenza di mercato aiuterà il presidente a potenziare la squadra. Anche qui il presidente potrebbe avere ragione? Mah!

MERCATO INVERNALE
zamparini2711I tifosi sono scoraggiati, tutti sono convinti che il Palermo non farà operazioni importanti. Ed invece cosa fa il presidente? Chiama i migliori uomini mercato italiani, Galliani e Marotta, per farsi consigliare. Oltre ad una precisa e chiara volontà di intervenire seriamente sull’organico, queste telefonate denotano una grandissima umiltà del nostro Presidente, pronto ad ascoltare umilmente i consigli dei colleghi più esperti. Peccato solo che quei fanghi di Unicredit abbiano bloccato il fido, ben due milioni e mezzo di euro con i quali costruire un grandissimo Palermo. Ma qualcosa comunque si farà: dai tantissimi milioni ricavati dalla cessione di Hiliemark, qualcosa di importante si può fare e siamo certi si farà, come ogni anno.

Tutti credono alle buone intenzioni del presidente. O no? Alla fine di questa analisi, però, ci viene in mente una lunga lettera giunta in questi giorni da Venezia. Una lettera di solidarietà dei tifosi lagunari dove si sottolineano le troppe analogie fra la loro triste fine e la nostra attuale situazione. E se invece di Zamparini avessero ragione i veneti?

About Carlo Cangemi