SNAI CAMPOLO PALERMO

Caro Babbo, riportatelo indietro! Trovata la letterina dei tifosi, ecco cosa avevano chiesto…

Caro Babbo Natale, scusa l’invadenza ma non abbiamo più a chi rivolgerci: tutti i santi che abbiamo interpellato, dopo svariati interventi, ci hanno girato le spalle, asserendo di aver già dato. Non resti che tu e la Befana, da cui però ci aspettiamo i soliti pacchi di gennaio.

tifoso palermoCi presentiamo: siamo i tifosi del Palermo, quella bellissima squadra di una bellissima città, con i colori originali ed unici in Italia, anche se ultimamente in tanti ci stanno copiando. Siamo quei tifosi che, venuti dal nulla, avevano toccato il cielo, gioito e pianto dalla felicità. Ora purtroppo continuiamo a piangere, ma non sono lacrime di gioia… tutt’altro. Caro Babbo Natale, a te si rivolgono soprattutto i bambini, è vero, hai ragione. Perché, secondo te… noi cosa siamo? Come definiresti quelli che credono alle favole, quelli che credono alle eterne promesse mai mantenute, quelli che credono sempre alle continue rassicurazioni? Come definiresti quelli che piangono perché il loro giocattolo si è rotto e sta per essere gettato fra i rifiuti?

Bambini, ecco cosa siamo. E quindi è giusto che ci rivolgiamo a te per aver esaudito qualche nostro desiderio. Caro Babbo Natale, siamo gli stessi tifosi che quattordici anni fa si rivolsero a te affinché ci potessi dare lustro, dignità sportiva e gloria calcistica. Ci rivolgemmo a te affinché ci portassi un buon presidente che potesse costruire una buona squadra per farci divertire e ridare gloria alla nostra bella città. Tu ci hai accontentato e ci hai mandato il migliore presidente della storia calcistica rosanero. Ma, come tu ben saprai, tutte le belle storie hanno un inizio ed una fine. Ed è bello se ciò avviene serenamente, senza polemiche, senza cattiverie. Ebbene, caro Babbo Natale, oggi ti scriviamo per chiederti esattamente il contrario. Quattordici anni fa lo hai portato: adesso, per favore, potresti venire a riprenderlo? Perché abbiamo capito che è vero quello che dice un vecchio proverbio: ”Dopo un po’ l’ospite etc.. etc…”.

zamparini-jolly-newCaro Babbo Natale, questo però non è il nostro unico desiderio, per quanto sia il più importante. Avremmo altre richieste da farti: tu che vieni dalla Lapponia, dal Nord Europa e giri tanto, per favore potresti evitare di imbarcare sulla tua slitta gente croata, macedone, slovena, insomma di quella zona lì, ed essere un po’ più leghista privilegiando cioè gli italiani? Come altro desiderio vorremmo chiederti la salvezza, ma quella sembra più roba di pertinenza del titolare, trattandosi di grandissimo miracolo. Quindi non ti chiediamo ciò ma soltanto che tu ci porti un po’ più di dignità, perché in questi ultimi anni l’abbiamo decisamente persa e non per colpa nostra. Noi abbiamo fatto sempre il nostro dovere, buoni e zitti, fingendoci stupidi e credendo agli asini che volano. Nonostante tutto questo, la nostra dignità è stata calpestata e annientata. Per favore potresti portarcene un pochino? Quel tanto che basta per non farci ridere dietro dall’Italia intera. Anche la Serie B, ma con dignità ed un futuro meno nero di quello che si prospetta.

Caro Babbo Natale non abbiamo finito. Hai ragione, la lista è lunga ma siamo veramente ridotti male, poverissimi e disperati e le richieste di conseguenza sono tante. Del resto quello che risparmi con i tifosi della Juve, del Chievo e dell’Atalanta, che non hanno molte richieste da farti, puoi spenderlo per noi che invece siamo disperati. Dicevamo che non abbiamo finito: ti chiediamo, per favore, di trovare una personcina qualunque che ami i colori rosanero, che ami questa città e che possa investire nella squadra anche per amore e per passione, non solo per business. E siccome siamo in un periodo di crisi economica, capiamo anche le tue difficoltà e non vogliamo che faccia un viaggio di ritorno senza passeggeri sulla slitta. Per cui si potrebbe fare così: quando ci porti la personcina di cui sopra, ti riporti indietro l’altro passeggero, così eviti di fare un viaggio a vuoto.

Caro Babbo Natale, ti abbiamo chiesto un sacco di cose. Prova ad accontentarci il più possibile ma soprattutto ti raccomandiamo la prima e l’ultima richiesta. Oppure caro Babbo Natale, potresti portarci una cosa sola che comprende tutto quello che ti abbiamo chiesto finora: un po’ di serietà. Perché attraverso la correttezza e la serietà si risolverebbero tanti problemi nella nostra cara Palermo, non solo calcistici. Grazie e buon 2017.

SNAI CAMPOLO PALERMO

About Carlo Cangemi