SNAI CAMPOLO PALERMO

Corini “ci mette la faccia” per i nuovi acquisti, ma c’è chi intanto prepara la solita minestra

zamparini-in-sedeIl nostro ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha scalato tutte le tappe della politica grazie soprattutto ad una sua dote personale: la parola, l’arte oratoria. Saper sedurre, incantare e convincere la gente col suo dire. Qualcuno pensa che non sia un’abilità ma soltanto una grande capacità di saper prendere per il c*** (fondelli) la gente. Stesso discorso per il leghista Salvini. Ed infatti entrambi riscuotono tanti consensi fra la gente. Ma nel calcio, chi è dotato di tale arte? Chi è il più grande oratore ed incantatore delle cose pallonare? Chi riesce a dire tutto ed il contrario di tutto nel giro di pochi giorni e, nonostante tutto, continua ad avere gente che lo ascolta (pochissima gente, in verità)?

Mentre riflettiamo sul nome, e cerchiamo di risolvere questo difficilissimo interrogativo, si è aperto il calciomercato. Ovvero, l’ultimo rantolo di speranza per una squadra avviata nuovamente verso la retrocessione. Sulla base degli anni passati, sul mercato di gennaio i tifosi non hanno nessuna aspettativa. E neanche chi scrive. L’unica novità potrebbe essere la presenza di Eugenio Corini, nel senso che se il mister rosanero “ci mette la faccia” ed interviene in prima persona chiamando qualche giocatore per farsi dare una mano, allora qualcosa potrebbe muoversi. Solo l’intervento di Corini, cioè, potrebbe convincere qualcuno ad accettare una squadra ridotta in queste condizioni e senza futuro prossimo.

zampa cascioPer quanto riguarda il futuro remoto, attendiamo speranzosi l’arrivo di un cinese, di un americano… ma anche di un extracomunitario qualunque, che rilevi la società e cominci a fare qualcosa di buono. Mentre riflettiamo ancora sull’interrogativo di prima, e chissà perché ci vengono in mente tutte le dichiarazioni di fine anno del nostro amatissimo e stimatissimo Presidente. Alcune hanno colpito. O meglio hanno fatto saltare dalla sedia qualche tifoso ed hanno invece fatto sorridere la maggior parte. Perché l’evoluzione del tifoso rosanero è stata esattamente questa: ci sono tifosi (pochi) ancora “incazzabili”, cioè che ancora continuano ad arrabbiarsi, e ci sono poi (la maggioranza) gli ex incazzabili”, quelli già arrabbiati che hanno superato la fase e quindi non si arrabbiano più, al contrario sorridono.

Due dichiarazioni in particolare hanno suscitato qualche movimento gastrico: 1) “Il nostro organico vale, abbiamo avuto solo allenatori scarsi”. No comment. Errare humanum est, perseverare autem diabolicum. 2) “Mi do quattro per il presente e nove per il passato. Media 6,5. Promosso”.  Aldilà del fatto che se uno studente prende nove al primo anno e quattro all’ultimo è comunque bocciato, diventa interessante approfondire queste valutazioni.

zamparini miccicheProviamo allora a fare un giochino: quanto diamo ad un presidente che vince Scudetto e Champions League? Diciamo 10. E ad uno che vince Scudetto o Champions League? Diciamo 9. A chi arriva in zona Champions, cioè fra le prime tre o quattro squadre in Italia? Diciamo 8. Ad uno che si salva tranquillamente diamo 6, ad uno che si salva a stento diamo 5 e ad uno che retrocede diamo 4. A chi retrocede dopo un campionato disastroso diamo allora un bel 3. Alla luce di questo giochino, se facciamo la media di tutti gli anni trascorsi insieme, siamo lontani dalla sufficienza.

Rimane comunque il fatto, che in termini di voto, vale solo il giudizio finale: quello dell’ultimo anno e non il curriculum passato. Ma c’è un’altra dichiarazione che andrebbe analizzata: “Retrocedere in B non significa morte”. Giusto, giustissimo. Assolutamente vero. Se poi retrocessione significherebbe anche un nuovo inizio, una nuova gestione ed una nuova proprietà, non sarebbe una morte… ma una resurrezione.

SNAI CAMPOLO PALERMO

About Carlo Cangemi