Life PRIMO PIANO

Un palermitano esporta la pizza ‘made in Sicily’, Spinelli nella top ten mondiale

Se l’Italia non sarà presente ai Mondiali di calcio, lo è sicuramente al Mondiale della pizza. Dalla palla alla pala, dunque, il passo è breve: a rappresentare con onore la bandiera siciliana è il palermitano Roberto Spinelli, che ha scalato la classifica finale della competizione intercontinentale tenutasi a Parma nella tre-giorni 9-11 aprile, arrivando a posizionarsi ottavo nella categoria “Pizza Classica” su 780 contendenti totali. Quarantatré nazioni partecipanti e più di mille gare svolte, con ben undici categorie differenti: altro che la solita pizza, per intenderci.

“Hashtag Roberto Spinelli” come ama farsi chiamare lui, attivo tanto sui social network quanto sul bancone di lavoro, racconta a RetePalermo l’emozione di essere tra i primi dieci pizzaioli al mondo, a soli ventisette anni: “Sono felice, lo scorso anno avevo provato questa avventura, arrivando quarantacinquesimo. E’ andata meglio, direi (ride, ndr). Faccio parte della ‘Sicilian School of Pizza’ capitanata da Daniele Vaccarella, premiato nel 2015 con il massimo riconoscimento dei “tre spicchi” dalla Guida delle pizzerie del ‘Gambero Rosso’, per me è un onore portare avanti i suoi insegnamenti”.

La pizza che ha permesso a Roberto di entrare nella ‘top ten’ è un vero e proprio omaggio alla Sicilia: “L’ho realizzata con un impasto di farine poco raffinate e grani antichi siciliani, con una farcitura di crema di asparagi selvatici di Bosco Ficuzza, Ricotta Bio di San Giuseppe Jato, Gambero rosso di Mazara del Vallo, teste di limone bio, sale integrale delle saline di Trapani e mandorle tostate di Avola – prosegue Roberto Spinelli, pizzaiolo attualmente all’opera al ‘Bistrot 144’ di Bagheria – Oltre che al mio maestro, penso alla mia famiglia, ai miei colleghi di lavoro e a tutti gli amici che condividono con massima trasparenza questa mia passione. Ritorno subito al lavoro con grande impegno, voglio approfondire insieme al mio maestro gli studi e lavorare ancora di più i grani antichi della mia terra”. In bocca al lupo Roberto, la rincorsa al podio è appena iniziata.

Info sull'autore

Alberto Giambruno

Alberto Giambruno

Vice Direttore di RetePalermo.it, ha contribuito al lancio del portale "Mediagol.it". Redattore fino al 2012 per il telegiornale "TgMed" e per le produzioni sportive di Trm, ha collaborato con diverse realtà radiofoniche del capoluogo siciliano. Conduce "Diretta Stadio" in occasione delle partite dell' Us. Città di Palermo, sul circuito regionale 7 Gold Sicilia.