OPINIONI PALERMO CALCIO PRIMO PIANO

Il tesoro che il Palermo non sapeva di avere

E se adesso il ‘problema’ fosse l’abbondanza? Evidentemente il grattacapo in questione vorrebbero averlo tutti e Roberto Stellone non intende certo fare eccezione. Il tecnico rosanero spinge i suoi in avanti e nelle prime quattro partite della sua gestione bis al Palermo ha sempre ruotato chi doveva stare a fianco all’inamovibile (e a ragione) capitan Nestorovski.

Col Crotone Puscas dal via, poi sostituito da Moreo poco prima del gol da trepunti di Nesto. A Lecce è stato proprio l’ex Venezia a partire titolare, sostituito poi da Trajkovski, ma è stato Puscas a decidera subentrando a Rispoli con i rosa all’arrembaggio nel finale. Nella strana gara di venerdì scorso col Venezia, la coppia Nesto-Puscas ha fatto molto bene, ma non è riuscita ad andare in rete, mentre ieri sera è stato Moreo il grande protagonista, autore di una gara da applausi per dedizione e gioco di squadra.

Undici gol fin qui dai cinque attaccanti della rosa, cinque dal resto della squadra. Tante potrebbero essere le costanti di questa equazione così caotica: la certezza di Nesto-gol, la dinamicità di Puscas, l’aiuto dell’instancabile Moreo, senza dimenticare i colpi di classe del duo Trajkovski-Falletti, capaci entrambi di risolverle le partite. L’unica, vera costante è però proprio Stellone.

Il credo offensivo, unito a questa gestione sapiente degli attaccanti che, senza grandi certezze di titolarità, mettono tutto in campo quando chiamati in causa, stanno rivoluzionando il Palermo. Una squadra che prima non aveva un tesoro…o che forse l’aveva, ma non sapeva di poterne disporre.

Info sull'autore

Lorenzo Anfuso

Lorenzo Anfuso

Giornalista Pubblicista dal 2012. Ha collaborato in passato con TodaySport, lavorando poi per la rete televisiva siciliana CTS, conducendo il Tg e la trasmissione sportiva "Io Vedo Rosanero".

Attuale responsabile della comunicazione della società di pallacanestro Aquila Palermo, vicedirettore di CTS Notizie, vicedirettore di RetePalermo.it e collaboratore della trasmissione "Palla al Centro".