DIRE...blog PALERMO CALCIO

Note formali di Sport Capital e advisor, esclusive retepalermo.it tutte confermate

Li aspettavamo, oggi sono arrivati: ci sono, finalmente, i primi comunicati formali dei vari soggetti coinvolti nell’acquisizione del Palermo. Ed in sostanza è tutto come vi raccontiamo da giorni. C’è di mezzo la Sport Capital Group Investments Limited, c’è in particolare la figura chiave di John Treacy: avevamo anticipato i nomi di società e componenti già la sera del 3 dicembre (clicca qui per leggere quella che è stata la prima delle tante esclusive retepalermo.it in questi giorni), il giorno prima della misteriosa conferenza stampa e soltanto poche ore dopo l’intervista di Richardson a Pop Economy.

Sport Capital Group e Global Sports Futures, si legge in uno dei due comunicati diramati oggi dal sito ufficiale del club rosanero, hanno definito un accordo per investire congiuntamente in opportunità nel settore dello sport. Il CdA di Sport Capital Group è composto da John Treacy e Clive Richardson, ma “non è in grado di commentare alcun dettaglio fino a quando la Società non avrà completato i propri processi regolamentari connessi all’acquisizione. Può confermare che la controllata Sport Capital Group Investment Limited ha stipulato un contratto preliminare notarile il 30 novembre con l’attuale proprietario, che ha messo a pegno il 100% delle azioni”. Ora si stanno preparando i piani di sviluppo del business insieme all’advisory team e ci saranno nuove comunicazioni più avanti. L’altro comunicato, quello firmato da Maurizio Belli di Financial Innovations Team, fa sapere che l’atto di trasferimento definitivo dovrà essere eseguito entro il 30 dicembre e che verrà acquistata pure la Mepal come anticipato da Zamparini (con relativo subentro in tutti gli impegni e diritti conseguenti, tra cui il famoso debito di Alyssa). Su palermocalcio.it potete consultare i due comunicati completi.

Nel corso degli ultimi dieci giorni non vi abbiamo fatto mancare informazioni e indiscrezioni, la prima conferma era già arrivata da Emanuele Facile attraverso il TgR Sicilia (clicca qui per approfondire). Da lì in poi le nostre indagini e relative verifiche ci hanno condotto alla scoperta dei movimenti di Treacy e già nella tarda serata dell’11 dicembre abbiamo descritto in assoluta anteprima lo scenario (clicca qui per rileggere e visionare i documenti) con tanto di investimento del fondo Eight Capital Partners nella Finance Partners Group (degli advisor Facile e Belli) e prime ufficialità della scalata del fondo di Treacy verso il controllo dell’ormai nota Pelican House Mining. Due giorni fa, sulla scorta delle notizie che vogliono il Palermo ancora in mano a Zamparini, abbiamo proposto una riflessione (leggila qui, nella seconda parte dell’articolo): come accaduto con Baccaglini, è stato fatto “solo” un atto d’intesa prima della conferenza stampa allo stadio. Ora, infatti, c’è la conferma di un contratto preliminare. Ieri, inoltre, vi abbiamo informato dell’esistenza della Sport Capital Group Limited di Jonathan Hoare (clicca qui per i dettagli) mettendo insieme i pezzi che ci riconducono a Mr.Treacy, apprendiamo dai comunicati ufficiali che si tratta della società controllante di Sport Capital Group Investment Limited (ovvero della società della triade formata dall’uomo-chiave della vicenda, da Facile e da Richardson).

Info sull'autore

Alessandro Rubino

Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, ha condotto le trasmissioni tv "Palla al centro" e "Mixed zone" su CTS 90 e attualmente partecipa alle trasmissioni radiofoniche sportive di Radio Time. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.