Calcio DIRE...blog

Sport Capital Group, occhio ad un club di Championship dopo i rosa

Se pochi giorni fa vi avevamo descritto il piano della Sport Capital Group, che prevede investimenti in sei club nel corso dei prossimi mesi (cinque, dopo il Palermo), ieri vi abbiamo parlato della possibile la seconda acquisizione entro la fine della stagione o l’inizio della prossima e, se tutto andrà secondo programmi, anche della terza entro il periodo natalizio: una pista che RetePalermo.it batte da giorni, con i primi sondaggi di SCG in giro per l’Europa che riguardano già delle società inglesi e una della B portoghese. Conferme indirette sono arrivate nelle scorse ore da un’intervista di Richardson, che ha parlato proprio di future acquisizioni tra Regno Unito, Portogallo e Spagna da parte della capogruppo che ha appena rilevato il club rosanero. Vi abbiamo segnalato in particolare la Football League One (equivalente alla nostra Serie C), categoria ricca di società interessanti alle prese con vecchi e nuovi problemi finanziari: tuttavia, nella seconda serie inglese (la Championship) c’è l’occasione più ghiotta per poter replicare l’operazione. Dopo mesi di difficoltà e problematiche legate al financial fair play, il proprietario dello Sheffield Wednesday è uscito allo scoperto: Dejphon Chansiri, questo il suo nome, ha confermato l’intenzione di vendere la squadra che ha acquistato quattro anni fa dall’imprenditore serbo-statunitense Milan Mandarić (in passato proprietario di una decina di club, acquistati quando non valevano granché e poi rivenduti fino a dieci volte rispetto al prezzo d’acquisto) per 37 milioni di sterline. Le mancate promozioni hanno portato oltre 20 milioni di perdite, a novembre si era parlato di un possibile interesse della Red Bull (curiosità, nome circolato – senza il benché minimo riscontro – anche per il Palermo in autunno), i verdetti del campo hanno incanalato anche questa stagione sul binario dell’anonimato (promozione quasi impossibile, salvezza ancora tutta da guadagnare). Sport Capital Group ha nel suo sporting director Dean Holdsworth un ex proprietario di club in Inghilterra, anche se la sua breve esperienza al Bolton (sempre in Championship) è stata tutt’altro che esaltante. Sappiamo che la compagnia capogruppo prevede la futura acquisizione di squadre non dei massimi campionati, nell’ottica di generare business anche attraverso le promozioni (the Company’s business model is to acquire lower league and non-league clubs, apply capital, business expertise, high-level football management and coaching, to create positive momentum and team psychology resulting in promotions to higher leagues): l’importanza della piazza in cui investire non è secondaria, Sheffield in tal senso vanta una tradizione invidiabile. Possibili sviluppi a partire dal mese di marzo, specie se la situazione economica e sportiva del club dovesse peggiorare (rischio embargo sul mercato, sarebbe il secondo): tra un sondaggio e l’altro in Uk e in Europa, comunque, c’è innanzitutto da sistemare la situazione del Palermo e molto passerà da una promozione in Serie A da conquistare sul campo…

Info sull'autore

Alessandro Rubino

Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, ha condotto le trasmissioni tv "Palla al centro" e "Mixed zone" su CTS 90 e attualmente partecipa alle trasmissioni radiofoniche sportive di Radio Time. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.