DIRE...blog OPINIONI PALERMO CALCIO

Vincere per dare tante risposte, Palermo ora si vede se sei squadra

E adesso, caro Palermo, si vedrà se questo gruppo è anche una squadra nel vero senso della parola. Dopo un inizio di anno solare balbettante con due sconfitte e prestazioni rivedibili, dopo i problemi societari legati alle gravi difficoltà economiche che consegnano incertezze anche sul fronte stipendi nonostante il passaggio di proprietà, dopo il sorpasso del Brescia in classifica con i ragazzi di Corini che segnano a grappoli (rigori o non rigori a favore, segnano tanto e hanno pure il capocannoniere del campionato), è ora di dare risposte. Quelle risposte che chiede la gente, quelle risposte che tutta la serie cadetta si aspetta per capire se il Palermo c’è ancora oppure è in crisi profonda: l’auspicio è che arrivi un segnale positivo, una vittoria per scacciare i fantasmi e per dare respiro ad una piazza in apnea che aspetta solo di gioire per i fatti di campo in modo da poter mettere da parte (almeno per novanta minuti, almeno per una notte) le ansie che la inquietano da settimane. Contro il Foggia serve una vittoria per ritrovare il primato in classifica, un successo che avrebbe un peso specifico enorme visto il momento che stanno vivendo sia gli stessi giocatori che tutti coloro i quali vogliono bene ai colori rosanero. Vincere e convincere, possibilmente. Per risorgere, per dire “siamo ancora vivi”.

Info sull'autore

Alessandro Rubino

Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, ha condotto le trasmissioni tv "Palla al centro" e "Mixed zone" su CTS 90 e attualmente partecipa alle trasmissioni radiofoniche sportive di Radio Time. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.