DIRE...blog OPINIONI PALERMO CALCIO PRIMO PIANO

Futuro Palermo, “la forma del fumo” e l’ultimo regalo ai tifosi rosanero

Se nel 2017 Hollywood ha prodotto il famoso film “La forma dell’acqua”, le cronache rosanero già da parecchi mesi producono la forma del fumo: tra notizie, notiziuole, rumors, copia e incolla, impasta qui e riscrivi là, si va avanti da tanto (troppo) tempo con la solita tiritera spesso lontana dalla verità. Specie quando, negli stessi istanti, più fonti portano avanti tesi praticamente opposte sul destino del Palermo: tutto vero o verosimile, per carità, ma alla fine la verità sarà una sola e non ci sarà spazio per interpretazioni e previsioni molteplici (come è stato per gli inglesi, peccato si sia trattato di una pupìata – per dirla come certi amici e colleghi – ma l’esito finale non può essere colpa della stampa).

Oggi è in vantaggio questo, domani quello: tutti lo vogliono sto benedetto club, vediamo se prima o poi qualcuno se lo piglia. Ci ripetiamo a distanza di giorni, le ‘ultimissime’ di Foschi e della De Angeli son sempre quelle e il linguaggio è quello zampariniano: la storia dell’ultimo regalo ai tifosi rosanero fa sorridere per quante volte è stata detta, riportata e letta. E a proposito di riportare, non riportiamo nessuna notizia – pardon, rumors più o meno confermati – dal momento che non abbiamo riscontri diretti e per il momento stiamo alla finestra con occhi aperti e orecchie tese. Ma di novità sostanziali, comunque, ce ne sono ben poche rispetto alle scorse settimane. Si lavora a fari spenti, ci dicono…

Una piccola certezza c’è, questa società ha bisogno della Serie A come l’acqua nel deserto: checché se ne dica, i cosiddetti ‘Piani B’ in caso di mancata promozione sarebbero a dir poco sanguinosi per tutti i potenziali acquirenti. Meglio salire, meglio tornare al piano di sopra, altrimenti si corre il rischio più che concreto di non vedere nessuno con l’ideale valigia dei soldi pronto a tendere la mano all’attuale proprietà (che, parliamoci chiaro, stringi stringi è quella precedente). Per il resto, purtroppo, regna la confusione: York Capital e Ferrero sono quasi come la Ferrari e la Mercedes in F1, il gran premio sta durando all’infinito e ad ogni giro che viene raccontato i protagonisti si sorpassano. Quando finirà?

Info sull'autore

Alessandro Rubino

Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, ha condotto le trasmissioni tv "Palla al centro" e "Mixed zone" su CTS 90 e attualmente partecipa alle trasmissioni radiofoniche sportive di Radio Time. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.

Questo sito utilizza cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione. In qualsiasi momento puoi cambiare o revocare il tuo consenso direttamente dalla pagina Cookie Policy.