PALERMO CALCIO PRIMO PIANO

Nessun aggiornamento rilevante, ma Palermo e York Capital vanno avanti

Lo diciamo subito: non ci sono aggiornamenti rilevanti, a meno che non vogliate il report minuto per minuto degli incontri negli studi degli avvocati, dei summit in sede allo stadio, delle mail pec inviate e delle teleconferenze o telefonate eventuali. Tra il Palermo calcio e il fondo York Capital continuano i contatti (soprattutto tra i legali delle due parti) e si fanno piccoli passi – più o meno costanti – giorno dopo giorno, ma la sostanza non cambia rispetto a quella già raccontata ad inizio settimana e di cui altre fonti hanno ampiamente parlato quotidianamente. Ah…non ci sono scadenze, almeno per altre due-tre settimane, ed è inutile parlare di 48 o 72 ore ogni due per tre: la storia dovrebbe anche aver insegnato che è pressoché inutile lanciarsi in previsioni temporali in mancanza di cronoprogrammi comunicati in via ufficiale. Confermiamo tuttavia la fiducia che filtra in merito alla sintonia tra le parti: ribadiamo, si tratta comunque per definire l’intesa iniziale che porterà al passaggio di proprietà del club in un secondo momento (e, come già detto in altre sedi in precedenza, con tutta probabilità a campionato concluso e possibilmente con la promozione già conquistata). Dunque, il memorandum of understanding, quindi il preliminare, poi il vero e proprio acquisto: gli step sono questi, i dettagli da definire sono tanti e non si tratta di piccoli particolari. Ogni aspetto della trattativa viene a buon diritto approfondito nei minimi particolari, nell’interesse più che legittimo di tutti. Foschi è rientrato a Palermo, come sempre non ha granché da dire e risponde – al solito – attivando il pilota automatico che conduce alle classiche frasi di rito. L’accordo, comunque, c’è e si “perde tempo” per mettere tutto nero su bianco in modo chiaro e tutelando tanto gli interessi di chi vende quanto quelli di chi presto o tardi comprerà la società (con debiti annessi). Torniamo a dirlo, se e quando abbiamo news dirette le mettiamo online: non ci basiamo sui “sembra” occasionali e sui “si dice che”. Ed è davvero inutile, lo ribadiamo a chi continua a scriverci anche in posta privata, chiederci di confermare ciò che esce possibilmente da altre redazioni (ognuno ha le proprie fonti e le proprie linee editoriali, tutti sono da rispettare). Quando abbiamo cose da dire per nostri riscontri, verifiche e fonti di prima mano, vanno sul sito retepalermo.it con relativi rimandi social su Facebook e Twitter. Niente ansia, buona Pasqua!

Info sull'autore

Alessandro Rubino

Alessandro Rubino

Direttore di RetePalermo.it, ha condotto le trasmissioni tv "Palla al centro" e "Mixed zone" su CTS 90 e attualmente partecipa alle trasmissioni radiofoniche sportive di Radio Time. Corrispondente da Palermo per la redazione di SiciliaToday, in passato ha lavorato tra gli altri con Mediagol e Reterete24 ed ha diretto per un anno Sportsbook24 sul circuito nazionale Tuttomercatoweb.