PALERMO CALCIO

Rivoluzione Palermo in vista, ma Arkus c’è: rumors Cairo-Preziosi…

Mentre la Sporting Network versa fondi (c’è l’aumento di capitale da 5 milioni) e si attende il verdetto d’appello sulla retrocessione, in casa Palermo si guarda già al futuro: Nestorovski guiderà quello che si prospetta come un vero e proprio esodo di una squadra che a prescindere da tutto, ma ancor più con la Serie C in caso di conferma della condanna, è destinata allo smantellamento. Nella categoria inferiore, probabilmente, rimarrebbero solo Salvi, forse Gunnarsson, quasi certamente Ingegneri e il nucleo dei giovani siciliani (confermatissimi in caso di permanenza in Serie B, come Puscas e Moreo fortemente in bilico invece in caso di terza serie). A rischio persino la squadra Primavera, poiché la categoria è riservata soltanto alle società dei primi due tornei professionistici: le squadre di Serie C devono iscrivere le proprie giovanili al campionato Berretti. Si tratterebbe di andare incontro ad uno smantellamento dello staff tecnico, sicuramente, con i giocatori che a quel punto potrebbero andare via se il Palermo non dovesse avere l’intenzione di puntare su qualcuno di loro in prima squadra. Nel frattempo, il tecnico Beppe Iachini apre le porte all’eventuale chiamata rosanero (persino in Serie C, ma c’è da decidere anche il futuro di Delio Rossi). E si fanno largo anche rumors su contatti con Cairo (patron del Torino) e Preziosi (Genoa, in uscita) per una partecipazione in società o avvio di eventuali collaborazioni con il club palermitano tuttavia saldamente in mano al gruppo Arkus Network: a Trm il direttore finanziaro Salvatore Tuttolomondo conferma il sostegno al Palermo a prescindere dalla B o dalla C ma – evidentemente – con eventuali piani riveduti e corretti. Foschi e De Angeli via? Rumors o poco più per adesso, notizie “destituite di ogni fondamento”. E Zamparini, comunque, non c’è più…

Info sull'autore

Redazione RPA

Redazione RPA

RetePalermo.it è news, blog, opinioni e approfondimenti sul mondo dello sport ma non solo. Dal 2018 il magazine ha allargato gli orizzonti. RPA è partner delle trasmissioni televisive “Palla al centro” e “Diretta Stadio”, oltre che di "Sport Time" su Radio Time.